lettera del presidente

Buongiorno,

Considerati gli eventi dell’ultimo mese, e consci delle problematiche derivanti, come già comunicato telefonicamente ai genitori che mi hanno contattato,  la mia posizione e quella del CdA della Fondazione Cavagnis sulla questione rette è esattamente quella espressa da Suor Nives che, in questa particolare situazione, risulta portavoce anche della Fondazione.

Purtroppo si è dovuto attendere le decisioni Ministeriali per poter comprendere come attivare le procedure, anche per la Fondazione necessarie, degli ammortizzatori sociali che il momento richiede, per poter ipotizzare interventi anche a favore delle famiglie con particolare riferimento alle rette della scuola.

Da alcuni giorni in contatto con il consulente del personale, soltanto nella giornata di ieri l’altro, si è potuto comprendere quale fosse l’azione riservata al personale delle scuole di infanzia paritarie. E solo con la conoscenza di tali direttive, si è potuto procedere a fare il punto della situazione e valutare possibili modifiche al regolamento della scuola. Le indicazioni sotto riportate quindi riflettono lo spazio di azione che ad oggi, sembra, il Governo abbia convenuto e ci permette, seppur ancora con spazi di incertezza e non chiarezza, ma  giustificati dalla repentina ed improvvisa situazione che ha coinvolto l’Italia ed il mondo.

La Fondazione non intende trarre vantaggio economico in alcun modo attraverso le rette mensili, ma allo stato di fatto sta sostenendo le spese relative alla conduzione dell’asilo, comprese spese generali e stipendi del personale e libere professioni, di cui non può anticiparne le ferie  per poi recuperare le stesse nel periodo estivo, e neppure procedere a licenziamenti.

Allo stato attuale non ci sono ancora precise disposizioni Ministeriali ma pare che sia possibile attivare una sorta di cassa integrazione in deroga, che provvederà, quale ammortizzatore sociale, verso gli insegnanti ed il personale assunto.

Sentito già da alcuni giorni il consulente del lavoro, si è già provveduto a fare richiesta al fine di attivarne l’efficacia, ma pare che in questa fase, l’importo del salario di cassa integrazione  non sarà versato direttamente al dipendente dall’INAIL, o da chi per esso,  ma anticipato  dal datore di lavoro (Fondazione ), cui verrà poi conguagliato con disposizioni successive. Tutto questo credo sia una procedura in iter da parte degli enti ministeriali, ma non se ne conoscono ancora con esattezza i dettagli.

La posizione mia e della Fondazione  ad oggi circa le rette risulta quindi la seguente: 

In questa fase transitoria la Fondazione non può rinunciare alla retta ( non avendo la Fondazione, convenzioni con enti comunali o sovracomunali, che possano, allo stato di fatto, permetterne la riduzione o soppressione, permettendo contestualmente la sopravvivenza della Fondazione stessa) e ne invita quindi il versamento, ma con l’ipotesi e l’impegno che non appena l’attivazione della procedura Cassa di Integrazione permetterà il conguaglio alla Fondazione degli stipendi anticipati come previsto dal DCPM, si provveda ad un conguaglio con le rette versate, al fine di restituire le quote parti di retta non più di pertinenza e dovute alla Fondazione. E questo in via straordinaria considerati gli eventi che coinvolgono tutti, e con attenzione anche alle famiglie certamente in sofferenza per la situazione attuale. E questo con una procedura di deroga al regolamento scolastico previsto dalla Fondazione.

Si ipotizza e si spera che ciò possa avvenire entro la fine del mese di aprile (voci da Ministero non ancora confermate) e la restituzione ai genitori avverrà o con conguaglio sulla retta successiva, o in caso diverso, con bonifico in storno. 

E’ chiaro che non è da pensarsi che la retta venga completamente conguagliata, in quanto in carico alla Fondazione, rimarrebbero spese generali e di gestione derivanti dall’anno scolastico intrapreso, e sospeso non per volontà propria, che oggi non può permettersi avere in carico, e non per volontà ma per stato economico della Fondazione stessa. 

Come già detto, la scuola non ha in essere convenzioni con enti locali, che le possa permettere di superare la criticità del momento, né sono previsti aiuti in tal senso in riferimento sempre all’attuale stato di emergenza. Nonostante ciò, è intento della fondazione prodigarsi nel farne richiesta, ben sapendo che la speranza di ricevere risposta sia di probabilità estremamente scarsa.

Ferma la posizione del C.d.A., la volontà è quindi quella di provvedere la restituzione ai genitori, di una quota di retta oltre all’importo mensa non fruito, e ciò come detto, in deroga al Regolamento della Scuola della Fondazione. 

Tali propositi  ed ipotesi, sono stati condivisi pure dal Consiglio di Amministrazione, che ad oggi non ha potuto comunque riunirsi per deliberare e verbalizzare (per disposizioni di DPCM), ma si impegna a renderli efficaci, non appena possibile, con deroga straordinaria all’articolo rette del Regolamento, che prevede il pagamento della quota mensile comprensiva di mensa anche in caso di assenza prolungata da settembre a giugno compreso, per motivazioni non dipendenti dalla scuola. 

Ciò anche perché per statuto, la Fondazione è volta più alle attenzioni verso le famiglie e gli studenti, che verso i bilanci economici. Bilanci che son finalizzati solo alla sussistenza, alla continuità di presenza sul territorio della Fondazione ed alla fruibilità a scopo scolastico dei propri immobili, e mai ad incremento dello stato patrimoniale a fini di reddito, anzi, da sempre interviene con mezzi propri nella gestione scolastica,  con intento di non gravare eccessivamente con elevate rette in capo alle famiglie.

Nel frattempo, nelle possibilità del personale insegnante e della direttrice scolastica in particolare ( suor Nives) , considerata la situazione di disagio e con le restrizioni  previste dai vari decreti, alle famiglie, come già avviene, sarà dato anche  sostegno attraverso la proposta di attività da eseguirsi a casa, al fine di tenere occupati durante la giornata i bambini, ed a mantenere un contatto con la scuola che seppur in modo diverso e limitato, intende rimanere attivo.

Sperando in una reciproca comprensione e condivisione della situazione, consci dell’impegno e delle difficoltà cui tutti oggi sono chiamati e coinvolti, e sopratutto certi che il grave momento che ha coinvolto tutti abbia termine nel più breve tempo possibile, cordialmente saluto e ringrazio.

A disposizione per qualsiasi altro chiarimento, in caso di necessità, sarà dovere di Suor Nives fornire il mio numero telefonico o fare riferimento al Rappresentante dei Genitori eletto e parte del Consiglio di Amministrazione.


             per la Fondazione Cavagnis e per il Consiglio di Amministrazione
                                           il Presidente  
                                          R. Sonzogni

CI SONO DIVERSE COSE DA RICORDARE AI NOSTRI GENITORI.

AL GIOVEDì QUANDO C’è ATTIVITà MOTORIA I BAMBINI DEVONO INDOSSARE TUTA E SCARPE DA GINNASTICA SENZA GREMBIULINO i i verdi si devono ricordare che devono essere a scuola tutti per le ore 9 perché dalle 9 alle 10 è il loro turno e chi viene in ritardo non riesce a partecipare all’intera lezione!!!

Abbiamo organizzato la visita alla casa Bergamasca di Babbo Natale per tutti i bambini (verdi-rossi e azzurri) per il 27 novembre a GROMO 8seguiranno poi istruzioni più dettagliate.

Siamo pronti per consegnare il materiale da stampare in tipografia per il nuovo calendario. Per il momento abbiamo solo due sponsor, che ringraziamo di cuore, ma ce ne servono almeno altri tre + vendita delle torte il giorno 17 novembre

Ricordiamo che quando si festeggiano i compleanni, noi lasciamo liberi di portare ciò che desiderate , ma non vogliamo assolutamente torte al cioccolato perché si sbriciolano paurosamente e sporcano dappertutto. Fate crostate alla nutella che non sporcano MA NON TORTE AL CIOCCOLATO!!!

Ricordiamo a tutti i genitori che devono iscrivere i propri bambini ad una sola scuola, perché quest’anno abbiamo rischiato una solenne multa da parte del ministero della pubblica istruzione perché da una verifica on-line, di venerdì scorso, dei tabulati di iscrizione che ogni scuola è invitata a produrre, risultavano due bambini iscritti sia alla scuola statale che da noi. Ovviamente hanno pensato che fossimo noi gli abusivi. Siamo riusciti a dimostrare che questi due bambini sono da due anni frequentanti regolarmente la nostra scuola, ma se non fossimo riusciti a dimostrarlo saremmo incorsi in gravi sanzioni. Occhio a chi vi chiede di prestare il nome dei vostri figli per salvare una scuola…..NON SI PUO’ FARE!!!

Da settimana prossima ritireremo € 10,00 per ciascun bambino per poter acquistare, come tutti gli anni, un regalo , uguale per classe, per ciascun bambino per la festa di S.Lucia. Poiché non possiamo attendere altro tempo per tale acquisto, altrimenti non troviamo i quantitativi necessari, vi preghiamo ad essere solleciti.

Ci sono ancora famiglie che non hanno consegnato il foglietto dei recapiti telefonici e delle deleghe consegnati il 26 settembre con la raccomandazione di essere tempestivi nella riconsegna!!!!!!………


Poiché in diversi mi chiedono l’elenco delle cose da portare all’inizio del nuovo anno, elenco distribuito a fine giugno ma che non tutti l’hanno ritirato, vi allego sia l’elenco per i bimbi della scuola dell’infanzia sia per quelli della sezione primavera

Considerando che durante l’ultima riunione sono state date diverse date da memorizzare abbiamo pensato bene di menzionarle qui sotto in modo da non dimenticare i vari appuntamenti.Giorno 19 marzo: rossi e azzurri andranno a visitare il museo delle Scienze Naturali in Città alta 8in divisa) sempre il 19 marzo inizia il corso di nuoto di 12 ore dalle 14,30 alle 15,30. 20 marzo sera dalle 20,30 alle 22.00 la scuola organizza il primo di tre incontri con la psicologa dott.ssa Martina Menotti per aiutare i genitori nel non facile compito educativo. 25 marzo scuola chiusa per i voti delle suore 28 marzo i bambini lavoreranno in classe con i diversamente abili (rossi azzurri 4 aprile BICICLETTANDO per tutti compresi i bimbi della sezione primavera 9 aprile rossi e azzurri indivisa per andare all’oratorio per la Festa degli alberi 10 aprile ore 18 messa di quaresima a scuola (nel salone) per genitori e bambini 11 aprile i verdi lavoreranno con i diversamente abili 12 aprile nel nostro giardino ore 10 verdi rossi e azzurri animeranno l’ULTIMA CENA . 31 maggio recita fine anno 8 giugno festa degli azzurri

Giorno 19 marzo: rossi e azzurri andranno a visitare il museo delle Scienze Naturali in Città alta 8in divisa) sempre il 19 marzo inizia il corso di nuoto di 12 ore dalle 14,30 alle 15,30. 20 marzo sera dalle 20,30 alle 22.00 la scuola organizza il primo di tre incontri con la psicologa dott.ssa Martina Menotti per aiutare i genitori nel non facile compito educativo. 25 marzo scuola chiusa per i voti delle suore 28 marzo i bambini lavoreranno in classe con i diversamente abili (rossi azzurri 4 aprile BICICLETTANDO per tutti compresi i bimbi della sezione primavera 9 aprile rossi e azzurri indivisa per andare all’oratorio per la Festa degli alberi 10 aprile ore 18 messa di quaresima a scuola (nel salone) per genitori e bambini 11 aprile i verdi lavoreranno con i diversamente abili 12 aprile nel nostro giardino ore 10 verdi rossi e azzurri animeranno l’ULTIMA CENA . 31 maggio recita fine anno 8 giugno festa degli azzurri

visita al castello di Malpaga per verdi rossi e azzurri prossimamente ma non sappiamo bene la data

Anche quest’anno i bambini nel giorno di giovedì grasso si sono divertiti moltissimo con una brillante animazione che li ha tutti coinvolti.

Ricordo a tutti: Verdi, Rossi e Azzurri la riunione di mercoledì 13 marzo alle ore 17,00

 

Come tutti gli anni la nostra scuola festeggia i Carnevale con i bambini il giovedì grasso essendoci poi le vacanze di carnevale. Anche quest’anno abbiamo organizzato una buona animazione affidandoci ad un’agenzia di Milano e riuscendo a contenere i prezzi meglio possibile. Chiediamo pertanto ad ogni famiglia di contribuire con € 5,00 a bambino sottolineando, però come sempre, che tutti devono pagare anche in caso di assenza per malattia od altro perché noi abbiamo diviso la spesa complessiva per il totale dei bambini. In caso contrario dovremmo aumentare il prezzo  per ciascun bambino. Giovedì 28 febbraio i bambini potranno venire a scuola mascherati con i loro costumi (chi vuole) ma senza coriandoli.  L’animazione inizierà alle ore 9,30 e terminerà alle 11,30 prevedendo giochi di prestigio, clowneria, baby dance

Giovedì 28 pertanto tutti i bambini potranno venire vestiti con il loro costume di carnevale 

Eccolo finalmente il Bambino Gesù!! E’ tornato a nascere per noi, nonostante tutte le nostre mancanze d’amore, la nostra indifferenza, i nostri peccati! E noi  lo accogliamo con   due occhi nuovi, due mani nuove, due orecchie nuove, una bocca nuova, un cuore nuovo? Sì perché Natale è l’inizio del Nuovo, dell’UOMO NUOVO! Natale è la primavera dello spirito. A Natale soffia il vento della Pace, il vento della Gioia, il vento dell’Amore. Natale (quello vero, non quello  melenso, non quello della panna montata, non quello edulcorato come la Festa di San Valentino) migliora la vita. Sì questo Bambino viene per insegnarci ad impegnare bene la vita, non a pasticciarla. Questo Bambino sarà un vulcano, nei confronti del quale noi sembriamo tanti fornellini a gas.

Questo Bambino non dirà certe cose ma cose certe…avrà sempre sangue nelle vene. mai vaselina. Questo Bambino è venuto a scuoterci, per ricordarci di nascere ogni mattina con occhi, mani e   cuore umani , perché questo Bambino ci fa CAMMINARE!!!!

A Natale tutti si muovono. La Madonna si muove in fretta per andare dalla cugina Elisabetta, San Giuseppe va da Nazaret a Betlemme per farsi registrare al censimento, i pastori scendono in fretta dai monti per andare alla grotta, e che dire poi della camminata dei Re Magi che attraversano il deserto…e allora, se tutti si muovono, anche noi dobbiamo muoverci. Vivere senza passi è morire da ogni punto di vista.

Dal punto di vista fisico: camminare fa bene al corpo, contrasta le malattie vascolari, previene l’obesità. Dal punto di vista psichico : muovere fa bene all’umore, difende dallo stress.  Dal punto di vista spirituale: Camminare aiuta l’ispirazione, quando il piede si ferma, il cervello smette di sussurrare.  Insomma, “ è meglio consumare suola che guanciali e lenzuola” come recita un proverbio toscano.

Allora siamo pronti per camminare??? I nostri piedi saranno spinti dall’AMORE perché è proprio l’amore che ci fa camminare tutto il giorno senza stramazzare a terra.E’ l’amore che batte tutto.”La foresta non fa paura se si ama chi si va a trovare” ci dice ancora la sapienza africana.

E’ l’amore….perchè alla grotta, prima che con i piedi si va col cuore!!!

Camminare fa sempre rima con sudare e sovente con osare, lo notava Torino Bello  “Stiamo troppo attaccati allo scoglio, alle nostre sicurezze.Ci piace la tana.Ci attira l’intimità del nido.Ci terrorizza l’idea di rompere gli ormeggi, di avventurarci sul mare aperto ! “ E’ Natale, liberiamoci dal complesso dell’ostrica  ben fissa nelle valve: rompiamo le scatole e muoviamoci.

Scatola è l’automobile, scatola è l’ascensore, scatola è l’appartamento….rompiamo queste scatole e usciamo: sono migliaia coloro che aspettano il nostro sguardo, il nostro sorriso, la nostra parola! Rompiamo le scatole e andiamo per rispondere  alla richiesta di aiuto che ci viene  da lontano. Rompiamo le scatole ed andiamo a comprare un regalo personalizzato per tutti i membri della nostra famiglia. Anche questo devono fare i nostri piedi in questi giorni, perché c’è sempre più gioia nel dare che nel ricevere, perché stiamo andando incontro a Colui che è venuto per renderci felice la vita.

Anche i nostri bambini della scuola dell’Infanzia  venerdi’ 21 dicembre   nella loro recita natalizia,  parleranno di un Gesù che, stanco dei nostri comportamenti, decide di non tornare più a Natale ,ma poi vista l’insistenza degli angeli e delle stelle che invitano tutti a chiedere a Gesù di tornare  ancora per tutti coloro che hanno bisogno di un po’ di speranza, di un letto caldo e del cibo per sfamarsi, di un lavoro per far crescere i propri figli, di una pensione per campare da vecchi, decide  di revocare il suo sciopero e di tornare anche quest’anno sulla terra e far felici adulti e bambini.

Ancora una volta Gesù vuol dimostrare il suo grande amore per noi, ma noi siamo pronti ad accoglierlo!?!?!?!

A tutti il mio augurio insieme alla mia comunità perché per tutti voi sia un Natale di autentico amore.

AUGURI!!!!!
suor Nives

Buongiorno a tutti! Sono aperte le iscrizioni presso la nostra scuola per il prossimo anno scolastico 2019/2020.

Per iscriversi basta venire a scuola in qualsiasi orario (preferibilmente  negli orari scolastici (7,30-16) e ritirare iscrizioni.Potete farci qualsiasi domanda informativa alla quale risponderemo con piacere, ma ci sono anche dei depliant che spiegano n po’ tutto.

SABATO 19 gennaio inoltre ci sarà un OPEN DAY dalle 9 alle ore 11,30 con la possibilità di visitare  gli ambienti scolastici e di assistere ad una breve spiegazione di come si svolge una giornata scolastica sia per la sezione primavera sia per la scola materna.

Costo della retta della sezione primavera è di €. 300,oo  mensili e di €. 180,o0  per la scuola dell’infanzia

Il nuovo anno scolastico inizierà per tutti (scuola dell’infanzia e sezione primavera) il  giorno 5 settembre.

prime due settimane a orario ridotto senza refezione (7,30-12) e poi dal giorno 19  orario definitivo (7,30-16,00) L’uscita dalle 15,30 alle 16.00

Fino al giorno 19 i bambini verranno a scuola senza grembiule poi dal giorno 19 col grembiulino

 

Per la retta di settembre  si dovranno versare € 150.00 per la scuola materna ed € 220,00 per la sezione primavera, perché  ci sono due settimane senza refezione,  mentre da ottobre la retta è di  €. 180,00 per la scuola materna ed €. 300,00 per la sezione primavera .

Si raccomanda la puntualità nel pagamento della retta entro i primi 5 giorni del mese e non oltre. Non veniteci a dire:lo stipendio lo prendo dopo il giorno 20 perché ciascuno si dovrà organizzare dal mese precedente.

ricordiamo il nostro IBAN

IT66H0311153790000000084080  intestato a FONDAZIONE SCUOLA DELL’INFANZIA PARITARIA CAVAGNIS

 

 

BUONE VACANZE A TUTTI

bacheca3
desegni4
fiabe4